etichetta energetica caldaia a condensazione

Etichetta energetica caldaia a condensazione: come leggerla?

Scegliere una nuova caldaia a condensazione è più semplice grazie alle informazioni contenute nell’etichetta energetica. Ecco come leggerla per aiutarsi nell’acquisto.

Quando si valuta l’acquisto di una caldaia a condensazione, l’etichetta energetica può diventare un utile supporto, in grado di guidare nella scelta del modello più adatto e performante in termini di consumi. Soprattutto a seguito delle ultime modifiche normative apportate a livello europeo, il nuovo sistema di etichettatura offre infatti un quadro sempre più chiaro e completo delle prestazioni energetiche di molti dei dispositivi che utilizziamo quotidianamente, proprio come le caldaie per uso domestico.

Vediamo insieme più nel dettaglio a cosa serve, come si legge l’etichetta energetica di una caldaia a condensazione e come può aiutarci a individuare il modello che fa al caso nostro.

Etichetta energetica elettrodomestici: cos’è e a cosa serve?

L’etichetta energetica è stata introdotta per la prima volta nel 1994 dalla Legislazione Europea per offrire ai consumatori informazioni sulle caratteristiche tecniche e i consumi di energia di alcune tipologie di elettrodomestici, come frigoriferi e lavatrici.

Come leggere etichetta energetica caldaia a condensazione

Dopo successivi aggiornamenti normativi, l’etichetta UE è stata estesa ad un numero crescente di prodotti ed è obbligatoria dal 2015 anche per gli apparecchi destinati al riscaldamento e alla produzione di acqua calda sanitaria, come le caldaie a condensazione.

Questo provvedimento si inserisce in un più ampio disegno della Commissione Europea volto ad innalzare il livello di efficienza energetica dei prodotti in vendita sul mercato, riducendo anche il loro impatto ambientale. In questo modo, da un lato i produttori sono incentivati a progettare elettrodomestici sempre più efficienti ed ecocompatibili, dall’altro i consumatori sono indotti ad acquisti più responsabili che consentono di ridurre i costi in bolletta e le emissioni inquinanti.

Etichetta energetica caldaie a condensazione e classificazione

Il Regolamento UE 811/2013 ha introdotto la certificazione energetica per tutti i generatori di calore per il riscaldamento degli ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria, inclusa la caldaia a condensazione.

Il provvedimento è diventato obbligatorio in Italia dal 26 settembre 2015, richiedendo ai rivenditori di mostrare l’etichetta che permetta di identificare il livello di efficienza energetica del dispositivo in termini di prestazioni, di consumi e caratteristiche tecniche. Nel dettaglio, quella prevista per i generatori di calore identifica l’efficienza rispetto alla funzione di riscaldamento dell’acqua o degli ambienti, riportando l’indicazione della classe energetica calcolata con procedure standard definite dalla Commissione Europea considerando le diverse categorie di prodotto.

L’etichetta energetica caldaie riguarda i generatori fino a 70 kW e inizialmente prevedeva una classificazione dalla G alla A, dove il massimo livello corrispondeva alle caldaie in classe A.

A partire da settembre 2019 è entrata in vigore una nuova grafica dell’etichetta per tutti gli apparecchi che comprende le classi dalla A+++ alla D, senza quelle meno efficienti (E-G).

Come leggere l’etichetta energetica di una caldaia a condensazione?

Per poter leggere l’etichetta energetica di una caldaia a condensazione, è utile suddividerla in tre sezioni, ciascuna con informazioni differenti:

classe energetica caldaia a condensazione

  • Nella prima sezione vengono riportati il logo dell’Unione Europea (1), il nome del produttore (2) e il modello dell’apparecchio (3).
  • La seconda sezione reca i simboli che identificano le funzioni principali del dispositivo, ovvero un radiatore per i dispositivi per il riscaldamento degli ambienti (4), un rubinetto nel caso di dispositivo per la produzione di acqua calda sanitaria (4) e la classe di efficienza energetica (5). Quest’ultima è segnalata con delle barre colorate con gradazioni dal rosso al verde, di lunghezza differente e associate alle lettere dell’alfabeto: la classe energetica più alta è associata alla freccia più corta di colore verde recante la lettera corrispondente all’efficienza del generatore.
  • Nella terza sezione, infine, vengono indicati il livello di potenza sonora (indice di rumorosità) espresso in decibel (6) e la potenza termica nominale in kW (7).

Le soluzioni per il riscaldamento Bosch sono progettate per offrire le migliori prestazioni in termini di efficienza, riduzione dei consumi e sostenibilità ambientale. Il tutto senza mai mettere in discussione il comfort della tua casa.

Scopri l’intera gamma di caldaie a condensazione Bosch

Sistemi di riscaldamento

Guida alle soluzioni per il riscaldamento

Vuoi saperne di più? Consulta le nostre guide per scoprire tutto quello che c'è da sapere sui sistemi di riscaldamento e trovare la soluzione giusta per te.

Sistemi di riscaldamento

Pompa di calore Bosch
Riscaldamento, climatizzazione e acqua calda sanitaria

Scopri tutte le soluzioni a marchio Bosch per la tua casa.

Prodotti