Manutenzione del condizionatore

Il condizionatore è un impianto di regolazione climatica per il raffrescamento degli ambienti durante il periodo estivo e per il riscaldamento durante il periodo invernale. Tuttavia, per garantire un corretto funzionamento di questo dispositivo è necessario rispettare l’obbligo di manutenzione, previsto dalla normativa vigente. A tal proposito, è importante richiedere l’assistenza di un tecnico specializzato, il quale provvederà alla massimizzazione delle prestazioni del macchinario, con conseguenti benefici in termini di consumo energetico, risparmio economico ed impatto ambientale.

Obbligo di manutenzione del condizionatore

La manutenzione del condizionatore è una procedura obbligatoria e normata dalla legge. Il decreto n.74 del 2013 prevede nuovi modelli per il libretto di impianto e il rapporto di efficienza energetica per gli impianti termici di climatizzazione estiva o invernale che superino un determinato livello di potenza energetica. L’obbligo di manutenzione dei condizionatori è valido sia per gli impianti di raffreddamento e riscaldamento già esistenti, sia per quelli installati ex novo all’interno dell’ambiente domestico, degli uffici o di qualsiasi altro tipo di edificio.

Manutenzione del condizionatore

Tutte le operazioni di manutenzione devono essere eseguite da personale specializzato e competente, il quale provvederà al:

  • Controllo e verifica dei componenti dell’impianto di climatizzazione
  • Pulizia dei componenti, con prodotti specifici: filtri, unità interna ed esterna del condizionatore
  • Controllo ed eventuale ricarica del livello di gas refrigerante: eventuali perdite compromettono l’efficienza energetica dell’impianto, aumentando il consumo e diminuendo le prestazioni

La manutenzione periodica è un fattore chiave fondamentale per ottimizzare l’efficienza energetica dell’impianto di climatizzazione. È importante che le dovute operazioni di controllo e revisione dei condizionatori siano realizzate richiedendo l’assistenza di professionisti del settore in grado di garantire il corretto funzionamento dell’impianto e delle sue componenti.

Manutenzione condizionatore: quali vantaggi?

Oltre ad essere obbligatoria, la manutenzione del condizionatore è di assoluta importanza per garantire un ciclo di vita duraturo dell’apparecchio e dei suoi elementi. Compiere le operazioni di sanificazione e igienizzazione dei condizionatori consente di ottenere un corretto funzionamento dell’impianto ed una migliore climatizzazione dell’ambiente circostante. Da questi semplici interventi, si possono trarre numerosi vantaggi:

  • Riduzione dei consumi a livello energetico: una corretta manutenzione e pulizia del condizionatore permette all’impianto di funzionare efficientemente, garantendo una resa ottimale pur mantenendo bassi i consumi energetici
  • Riduzione delle emissioni inquinanti: un corretto consumo di energia elettrica da parte di un condizionatore correttamente revisionato favorisce la riduzione dell’impatto ambientale
  • Risparmio economico in bolletta: riducendo i consumi di energia, diminuisce anche la spesa di energia elettrica richiesta per il funzionamento dell’impianto
  • Protezione della propria salute: una corretta manutenzione impedisce la dispersione di polvere, pollini e sostanze inquinanti nell’ambiente domestico

Il controllo dell'efficienza energetica dei condizionatori

Secondo la normativa prevista, oltre al libretto di impianto è obbligatorio affiancare un periodico controllo dell’efficienza energetica per tutti gli impianti di potenza termica nominale superiore a 12 kW.

Come per tutte le operazioni di manutenzione, il controllo dell’efficienza energetica richiede l’intervento di operatori autorizzati e competenti, i quali, al termine della verifica, avranno l’obbligo di compilare il relativo rapporto e trasmetterlo all’ente responsabile del catasto regionale degli impianti termici, secondo i termini di legge.

La manutenzione del condizionatore e soprattutto il controllo di efficienza energetica devono essere realizzati periodicamente, con una cadenza che varia dai 2 ai 4 anni, a seconda del tipo di alimentazione e della potenza termica dell’impianto di climatizzazione.

È di fondamentale importanza rispettare le tempistiche e le procedure richieste per non incorrere in dispendiose multe e sanzioni. A questo proposito, è opportuno sottolineare che le ammende possono riguardare:

  • Il responsabile dell’impianto di climatizzazione: se il soggetto non provvede alla richiesta di controllo - secondo quanto previsto dalla normativa - egli è punibile con una sanzione amministrativa
  • La ditta abilitata o il tecnico manutentore: il soggetto responsabile del controllo e della manutenzione che non effettua gli interventi dovuti e/o non compila né approva il rapporto di controllo dell’efficienza energetica, incorre in una sanzione pecuniaria

Bosch, azienda di riferimento all’interno del settore della climatizzazione, mette quotidianamente a disposizione dei suoi clienti una valida squadra di tecnici esperti. L’esperienza del personale competente è una risorsa fondamentale che garantisce interventi mirati di manutenzione e controllo dei condizionatori, nel totale rispetto delle normative previste.

Preventivo gratuito condizionatore Bosch

Richiedi subito un preventivo gratuito per un condizionatore Bosch

Vorresti installare un condizionatore a marchio Bosch? Richiedi subito un preventivo gratuito e affidati ai nostri Professionisti per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze!

Richiedi un preventivo

Pompa di calore Bosch
Riscaldamento, climatizzazione e acqua calda sanitaria

Scopri tutte le soluzioni a marchio Bosch per la tua casa.

Prodotti