A quanto impostare la temperatura dell'acqua calda sanitaria

L’acqua calda sanitaria è un bene prezioso all’interno degli edifici e degli ambienti domestici perché consente una quotidiana igiene personale in totale comfort. Con il passare degli anni, si è assistito allo sviluppo tecnologico di soluzioni sempre più efficienti, rispettose dell’ambiente e in grado di ottimizzarne la produzione. Vediamo, dunque, quali sono le diverse soluzioni per produrre acqua calda sanitaria e i vantaggi ottenuti da una regolazione ottimale della sua temperatura.

Acqua Calda Sanitaria: cos'è e le soluzioni per produrla

L’acqua calda sanitaria, denominata anche ACS, è l’acqua calda prodotta da diversi tipi di sistemi tecnologici all’interno di edifici o abitazioni e destinata all’igiene personale. Pertanto, non deve essere confusa con quella prodotta dagli impianti di riscaldamento. Lo sviluppo tecnologico nel settore del riscaldamento ha permesso di creare delle fonti di produzione di acqua calda sanitaria ecosostenibili e all’avanguardia, alternative ai tradizionali scaldabagni, tra cui:

  • Caldaia a condensazione
  • Pompa di calore
  • Solare termico

La soluzione più diffusa è quella di produrre acqua calda sanitaria tramitela caldaia a condensazione . Questo tipo di impianto recupera e sfrutta il calore contenuto nei fumi di scarico per produrre energia che viene impiegata sia per il riscaldamento dell’ambiente domestico, sia per l’acqua sanitaria. Usufruendo di una caldaia a condensazione, la produzione di acqua sanitaria può avvenire in due modi:

  • Sistemi di produzione di acqua calda istantanea: all’apertura del rubinetto l’impianto entra in funzione e viene erogata l’acqua calda richiesta
  • Sistemi di accumulo: l’acqua calda è accumulata all’interno di un serbatoio e rilasciata su richiesta

Una seconda soluzione ecologica e conveniente è la produzione di acqua calda con pompa di calore : gli scalda acqua in pompa di calore sfruttano l’energia dell’aria per riscaldare l’acqua contenuta all’interno di un serbatoio integrato nella macchina. Il funzionamento è esattamente l’opposto di quello di un frigorifero domestico: la pompa di calore, infatti, trasforma il calore a bassa temperatura contenuto nell’aria in calore ad alta temperatura, da trasmettere all’acqua da riscaldare. L’aria utilizzata per scaldare l’acqua può essere prelevata esternamente o internamente al locale dove è installata la pompa di calore. Questo tipo di impianto garantisce consistenti risparmi in bolletta, fino al 75% dei consumi elettrici.

Infine, la produzione di acqua calda sanitaria con un impianto solare termico è la soluzione più efficiente e rispettosa dell’ambiente dal momento che l’impianto solare termico raccoglie l’energia solare per riscaldare l’acqua sanitaria accumulata all’interno di un bollitore posto direttamente sul tetto. In realtà, per quanto i pannelli solari termici siano generalmente in grado di sostenere un buon apporto di energia termica anche con un debole irraggiamento e temperature non particolarmente elevate, è opportuno considerare l’installazione di un secondo generatore che permetta di erogare acqua calda sanitaria nel momento in cui il sole è debole o assente.

La temperatura ideale dell'acqua calda sanitaria

Regolare correttamente la temperatura dell’acqua sanitaria, così come quella del riscaldamento, è un fattore rilevante per poter risparmiare in bolletta e ottimizzare la produzione di acqua calda sanitaria. Il valore ideale di temperatura dell’acqua calda sanitaria per l’igiene personale è compreso tra 45°C e 55°C, rispetto all’intervallo di 60-70°C previsto per l’acqua adibita al riscaldamento dell’ambiente domestico. È comunque importante sottolineare che, in realtà, questa temperatura non corrisponde del tutto a quella dell’acqua sanitaria effettivamente utilizzata poiché, in un secondo momento, il grado di calore viene abbassato attraverso la miscelazione con acqua fredda.

La temperatura ideale dell'acqua calda sanitaria

Invece, per quanto concerne gli impianti solari termici, la produzione di acqua sanitaria viene garantita a una temperatura di 60°C; tuttavia, se lo si desidera, si possono raggiungere temperature ben più elevate. In ogni caso, mantenere la temperatura all’interno dell’intervallo ottimale permette di beneficiare di:

  • Vantaggi economici: regolare la temperatura dell’acqua calda a livelli ideali permette di ottimizzare il consumo di energia termica; inoltre, temperature troppo elevate favoriscono la formazione di calcare all’interno dell’impianto, responsabile dell’occlusione delle tubature.
  • Vantaggi sanitari: mantenere la temperatura al di sopra dei 50°C permette di debellare la legionella che può formarsi nella rete idrica e garantire acqua calda sanitaria di qualità e salutare per l’organismo. Ad una temperatura uguale o superiore ai 55°C, numerosi batteri tra cui quelli responsabili della legionella, muoiono in tempi relativamente brevi.

Bosch, brand di riferimento all’interno del settore della termotecnica, grazie all’esperienza maturata negli anni, si impegna quotidianamente nell’offrire ai propri consumatori soluzioni all’avanguardia, efficienti ed ecosostenibili in grado di ottimizzare i consumi di energia termica.

Preventivo gratuito Bosch

Richiedi subito un preventivo gratuito per uno scaldabagno Bosch

Vorresti installare uno scaldabagno a marchio Bosch? Richiedi subito un preventivo gratuito e affidati ai nostri Professionisti per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze!

Richiedi un preventivo

Pompa di calore Bosch
Riscaldamento, climatizzazione e acqua calda sanitaria

Scopri tutte le soluzioni a marchio Bosch per la tua casa.

Prodotti