Come impostare la caldaia per risparmiare

Tra le strategie più conosciute per risparmiare sulla bolletta del gas, la manutenzione periodica degli impianti di riscaldamento è una delle più importanti. Del resto, la gestione accurata degli impianti domestici e la loro corretta manutenzione non servono solo a garantirne il funzionamento, ma assicurano anche un significativo risparmio. Inoltre è altresì fondamentale regolare correttamente la propria caldaia ed evitare la dispersione di calore. Ecco alcuni piccoli accorgimenti per riscaldare l’ambiente domestico in modo più uniforme, risparmiando a fine mese sulla bolletta.

Come risparmiare sul riscaldamento

Come impostare la caldaia per risparmiare

Risparmiare sul riscaldamento è possibile adottando alcuni accorgimenti. Innanzitutto, è consigliato impostare una temperatura media che non superi i 18°C-20°C: mantenendo questa temperatura, infatti, vengono garantiti i maggiori benefici in termini di salute e benessere. La manutenzione della caldaia è fondamentale non solo per garantire il corretto funzionamento della stessa, ma anche in termini di sicurezza domestica. Posponendo la manutenzione obbligatoria si rischia inoltre di consumare di più, sprecando soldi inutilmente.
Nelle abitazioni che si servono di un riscaldamento autonomo, è bene installare un termoregolatore che consenta di impostare gli orari di accensione e spegnimento del riscaldamento, distinguendo tra zona giorno e zona notte. In caso di distribuzione tramite radiatori, risultano indispensabili le valvole termostatiche: queste permettono infatti di regolare la temperatura di ciascun termosifone in maniera distinta, riducendo complessivamente i costi in bolletta.
Se in casa sono presenti stanze che non vengono utilizzate spesso, come un ripostiglio o una camera degli ospiti, tenere chiuse le loro porte e limitare al massimo il riscaldamento al loro interno vi aiuterà a risparmiare sul riscaldamento. Inoltre, è buona cosa eliminare tutti gli ostacoli davanti ai termosifoni, dai semplici adesivi a tavoli, sedie o armadi, ma anche tende o panni stesi ad asciugare.

Come impostare la caldaia per risparmiare

Per evitare di avere sorprese all’arrivo della bolletta, è di fondamentale importanza comprendere come impostare la caldaia per risparmiare. Ecco alcuni suggerimenti:

Come impostare la caldaia per risparmiare

  • Impostare correttamente il termostato, selezionando un programma settimanale sulla base delle vostre abitudini, consente alla caldaia di regolare la temperatura automaticamente quando tende ad abbassarsi e di spegnersi quando raggiunge il massimo del calore precedentemente impostato. Se il termoregolatore è dotato di sonda esterna e si tratta quindi di una centralina climatica, la temperatura di mandata della caldaia sarà regolata in base alla temperatura che la sonda percepisce all’esterno.
  • Evitando di spegnere e accendere la caldaia in continuazione si può risparmiare: è importante regolare le valvole termostatiche di ogni termosifone, se presenti, con la giusta temperatura. In questo modo viene mantenuta la stessa temperatura e vengono evitati gli sbalzi di calore
  • Di fondamentale importanza è la pulizia degli apparecchi; investire in una buona manutenzione e chiamare periodicamente un tecnico incaricato rappresenta il modo migliore per risparmiare sulla bolletta

Evitare dispersioni di calore in casa

Prima di intervenire direttamente sulla caldaia, è necessario evitare qualsiasi dispersione di calore. Si potrebbe, ad esempio, considerare lo spegnimento della caldaia durante le ore notturne: questo espediente però non basta se si desidera risparmiare sul riscaldamento. Per ridurre al minimo le dispersioni di calore, è necessario:

  • Isolare la casa: per minimizzare la dispersione del calore, può essere utile isolare la parte in diretto contatto con l’esterno
  • Utilizzare il riscaldamento in maniera corretta, anche durante la notte: il riposo notturno ha una qualità maggiore se la temperatura non è troppo alta
  • Eseguire periodicamente la manutenzione e la revisione degli apparecchi
  • Controllare il corretto funzionamento dei caloriferi e delle valvole, evitando di utilizzare copritermosifoni e mobiletti da incasso
  • Individuare ed eliminare gli spifferi per attenuare il più possibile la dispersione del calore: è possibile farlo grazie a materiali differenti, da gomme isolanti ai più tradizionali paraspifferi per porte e finestre
  • Isolare gli infissi: una delle soluzioni più economiche ed efficaci è scegliere di installare doppi vetri che evitino il più possibile la dispersione del calore verso l’esterno. È possibile sostituire i vecchi vetri con nuove lastre oppure aggiungere una seconda intelaiatura a quella già esistente

Bosch da anni sviluppa soluzioni mirate all’ottimizzazione dei consumi domestici e che siano sostenibili non solo per i consumatori ma anche per l’ambiente, coniugando elevate prestazioni degli impianti di riscaldamento e un design unico.

Pompa di calore Bosch
Riscaldamento, climatizzazione e acqua calda sanitaria

Scopri tutte le soluzioni a marchio Bosch per la tua casa.

Prodotti