Pompa di calore aria-acqua: come funziona

La pompa di calore aria-acqua rappresenta un investimento particolarmente vantaggioso per le famiglie, in quanto comporta numerosi benefici in termini di risparmio, ma anche notevoli vantaggi ambientali. Tuttavia, non tutti ne conoscono i benefici: dagli incentivi statali, alle detrazioni fiscali, fino al suo specifico funzionamento. Cerchiamo quindi di fare chiarezza su questi aspetti relativi ad un tema così di rilievo e attuale.

Pompa di calore aria-acqua: funzionamento

Una pompa di calore è un sistema capace di estrarre e trasferire energia termica utilizzando diverse fonti di energia. A questo proposito è opportuno sottolineare come esistano differenti tipologie di pompe di calore, ciascuna delle quali sfrutta elementi naturali differenti:

  • Pompa di calore aria-acqua: sfrutta l’aria esterna all’abitazione
  • Pompa di calore acqua-acqua: sfrutta l’energia proveniente da laghi e fiumi
  • Pompa di calore terra-acqua: sfrutta l'energia geotermica

Per comprendere concretamente il funzionamento della pompa di calore aria-acqua, basta pensare al frigorifero o al condizionatore d’aria, due classici esempi di elettrodomestici che funzionano grazie allo stesso principio: il principio della compressione di vapore.

Tale principio è costituito dalle seguenti fasi:

  • Evaporazione: il refrigerante presente nel circuito frigorifero della pompa di calore, nell’evaporare, assorbe il calore dall’aria, che si raffredda
  • Compressione: un compressore aumenta la pressione del refrigerante, alzandone conseguentemente la temperatura
  • Condensazione: Il refrigerante, ora in fase gassosa, avendo una pressione e temperatura elevata, nel condensare, cede calore al circuito dell’acqua calda, che andrà ad alimentare un sistema di produzione di riscaldamento e/o acqua calda sanitaria
  • Espansione: il gas, ormai liquido, passa attraverso una valvola di laminazione, che riduce la sua pressione, raffreddandosi

Pompa di calore aria-acqua: riscaldamento e raffrescamento

Pompa di calore aria-acqua: riscaldamento e raffrescamento

Le pompe di calore aria-acqua svolgono entrambe le funzioni di riscaldamento e raffrescamento dell'ambiente interno delle nostre abitazioni, a seconda delle stagioni e delle temperature esterne.

Per quanto riguarda il raffrescamento, la pompa di calore aria-acqua, utilizza i processi sopra elencati sfruttando quattro azioni: evaporazione, compressione, condensazione ed espansione. In particolare Il refrigerante, evaporando all’interno dell’evaporatore, estrae energia termica dall'ambiente interno, raffrescandolo.

Per quanto riguarda il riscaldamento, la pompa di calore aria-acqua, utilizza gli stessi processi del raffrescamento. In questo caso però, la pompa di calore estrae energia termica dall'ambiente esterno attraverso il refrigerante che a sua volta, nel condensare, la trasferisce al sistema di riscaldamento e/o produzione di acqua calda sanitaria.

Pompa di calore Compress 7000 Bosch

Vantaggi pompa di calore

Il sistema della pompa di calore funziona sfruttando l’energia naturale del terreno, dell'aria o dell’acqua, comportando notevoli risparmi sulle bollette. Questo meccanismo non produce emissioni dannose per l’ambiente e funziona anche a basse temperature esterne. È in grado di soddisfare il fabbisogno energetico consumando una minima percentuale di energia elettrica.
Dunque, questo tipo di tecnologia, comporta numerosi vantaggi tra cui:

  • L’impiego di fonti naturali
  • Ridotti consumi energetici
  • Semplicità di utilizzo
  • Bassa manutenzione
  • Consente di accedere agli incentivi fiscali e al conto termico
  • Non produce emissioni
  • È adatta sia al riscaldamento sia al raffrescamento
  • E' una tecnologia a lunga durata

Bosch è un’azienda che da anni si interessa all'innovazione, alla redditività e ad un futuro più ecosostenibile. Con determinazione porta avanti progetti in grado di rendere migliori le esperienze dei propri clienti.

Incentivi e detrazioni fiscali per pompa di calore

Installando una pompa di calore è possibile sfruttare gli incentivi statali per ottimizzare l’investimento compiuto. Esistono infatti due tipi di incentivi di cui può beneficiare chi installa un impianto a pompa di calore: il conto termico e le detrazioni fiscali.

Il conto termico è un incentivo stabile, sfruttabile da privati e amministrazioni pubbliche per la produzione di energia termica. È calcolato in base all’energia termica prodotta e all’efficienza della pompa di calore e viene erogato in un arco di tempo che varia dai 2 ai 5 anni.
In alternativa, le detrazioni fiscali in generale possono essere di due tipi e consentono di recuperare importi differenti:

  • Ecobonus: previsto per gli interventi di riqualificazione energetica su qualsiasi edificio già provvisto di un impianto di riscaldamento, consente di recuperare il 65% della spesa sostenuta
  • Ristrutturazione edilizia: prevista per abitazioni o parti comuni di condomini consente al consumatore di ottimizzare il 50% del suo investimento iniziale

Oltre agli incentivi economici è opportuno sottolineare i vantaggi per l’ambiente che sono implicati nell’installazione di un impianto efficiente ed ecologico, sinonimo di ecosostenibilità e, contestualmente, di possibilità di risparmio in bolletta.

Bosch, azienda che opera nel settore della climatizzazione da molti anni, ha saputo sostenere e guidare lo sviluppo di tecnologie sostenibili per l’ambiente ed innovative per i propri consumatori. Ecosostenibilità e risparmio energetico sono due fattori di grande importanza per Bosch, che da sempre si impegna per portare l’innovazione nel mondo dei sistemi per il riscaldamento, rispettando l’ambiente.

Pompa di calore Bosch
Riscaldamento, climatizzazione e acqua calda sanitaria

Scopri tutte le soluzioni a marchio Bosch per la tua casa.

Prodotti