Scaldabagno elettrico: come funziona

Lo scaldabagno è un apparecchio domestico volto a riscaldare l’acqua proveniente da un impianto idraulico locale per uso domestico e sanitario. Si tratta di una soluzione molto diffusa sia nelle abitazioni che negli uffici. Attualmente uno dei modelli più diffusi è lo scaldabagno elettrico: vediamo come funziona e come installare questo sistema di riscaldamento di acqua calda sanitaria.

Come funziona lo scaldabagno elettrico

Lo scaldabagno elettrico è uno degli apparecchi più utilizzati per soddisfare il fabbisogno di acqua calda all’interno di una abitazione. L'elevata facilità di installazione e di manutenzione lo rendono una delle soluzioni più pratiche e diffuse per la produzione di acqua calda sanitaria.

Lo scaldabagno elettrico è costituito da un involucro esterno che può avere diverse forme, ma generalmente è di forma cilindrica. L’acqua fredda che entra nel serbatoio viene portata a più alte temperature attraverso una resistenza elettrica in rame. La temperatura viene regolata grazie alla presenza di un termostato, che spegne l’apparecchio quando l’acqua raggiunge la temperatura desiderata e, al contrario, accende lo scaldabagno se quest’ultima scende al di sotto di una soglia minima.

Come funziona esattamente lo scaldabagno elettrico? Per comprendere al meglio il meccanismo, occorre innanzitutto sottolineare che esistono due diversi modelli di scaldabagno elettrico:

Ad accumulo: come suggerisce il nome stesso, questa tipologia di scaldabagno accumula l’acqua dentro un serbatoio per riscaldarla e conservarla grazie al cosiddetto "effetto Joule". L’energia elettrica attiva una serpentina che genera calore, il quale viene ceduto all’acqua presente nel serbatoio che viene mantenuta ad una temperatura costante tra i 30 °C e i 60 °C.

Istantaneo: questo modello di scaldabagno elettrico viene chiamato “istantaneo” poiché riscalda l’acqua nel momento del bisogno e in quantità necessaria allo scopo. Ciò significa che lo scaldabagno istantaneo lavora a piena potenza solo quando necessario.

Scaldabagno elettrico ad accumulo o istantaneo?
Scaldabagno elettrico ad accumulo o istantaneo?

La scelta tra i due modelli di scaldabagno presenti in commercio dipende dall’utilizzo e del fabbisogno di acqua sanitaria. Per quanto riguarda lo scaldabagno ad accumulo, è importante tenere conto delle sue dimensioni medio-grandi e, soprattutto, del tempo necessario per portare l’acqua alla temperatura desiderata. Occorre scegliere un modello della giusta dimensione in relazione al numero dei componenti del nucleo familiare in modo da limitare i consumi elettrici e, di conseguenza, i costi in bolletta.

Rispetto al modello ad accumulo, invece, lo scaldabagno istantaneo ha dimensioni minori e può essere installato anche in spazi limitati. Tuttavia ha una potenza elettrica molto elevata, necessaria per riscaldare l’acqua al momento: ciò significa che potrebbe essere necessario potenziare il contatore elettrico così da evitare di incorrere in salti di corrente se utilizzato in contemporanea con altri elettrodomestici.

Come installare scaldabagno elettrico

Come installare scaldabagno elettrico

L'installazione di uno scaldabagno elettrico, come anche di uno scaldabagno a gas, deve sempre essere eseguita da un professionista del settore, capace di mettere in funzione lo scaldabagno elettrico in totale sicurezza. In particolare, il collegamento ad un impianto elettrico deve essere conforme alle norme CEI (Comitato Elettrotecnico italiano) e nell’osservanza dell’eventuale normativa tecnica locale.

Mentre l’installazione di uno scaldabagno a gas è soggetta ad una rigida normativa di sicurezza, soprattutto in relazione al luogo in cui viene installato, il modello elettrico invece può essere montato in diversi punti della casa, a seconda delle preferenze. Generalmente il consiglio è di installare lo scaldabagno in una zona il più possibile isolata termicamente e vicina ai luoghi di utilizzo, come i locali sanitari, per minimizzare la dispersione energetica. Bisogna in ogni caso rispettare le norme in materia di sicurezza domestica e evitare il fai da te, affidandosi ad un termoidraulico esperto del settore.

I vantaggi dello scaldabagno elettrico

Prima di acquistare uno scaldabagno elettrico occorre valutare il proprio fabbisogno familiare di acqua calda nonché i vantaggi più rilevanti derivanti dalla scelta di questo elettrodomestico. Lo scaldabagno elettrico, infatti, sta riscuotendo sempre più successo grazie ai numerosi vantaggi che comporta.

In particolare:

● Si caratterizza per una facile manutenzione: si tratta di una semplice manutenzione periodica che prevede la pulizia del calcare e la verifica dei sistemi di sicurezza;

● L’installazione non è soggetta a normativa stringente e, in caso di scaldabagni istantanei, c’è la possibilità di collocarli anche in piccoli spazi, come ad esempio sotto il lavandino;

● Il flusso di acqua calda risulta sempre stabile senza sbalzi di temperatura;

Bosch offre un’ampia gamma di scaldabagni per garantire il massimo comfort domestico e avere tutta l'acqua calda sanitaria necessaria a disposizione, sulla base delle specifiche esigenze dell’utente. Gli scaldabagni elettrici Bosch, disponibili in diversi modelli e litraggi, sono una soluzione semplice ed efficiente per la produzione di acqua calda sanitaria e per soddisfare il fabbisogno domestico.

Preventivo gratuito scaldabagno Bosch

Richiedi subito un preventivo gratuito per uno scaldabagno Bosch

Vorresti installare uno scaldabagno a marchio Bosch? Richiedi subito un preventivo gratuito e affidati ai nostri Professionisti per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze!

Richiedi un preventivo

Pompa di calore Bosch
Riscaldamento, climatizzazione e acqua calda sanitaria

Scopri tutte le soluzioni a marchio Bosch per la tua casa.

Prodotti